Ricerca Cermes Bocconi

Musica nel punto vendita: lo studio tra 300 catene del settore retail

Cliente

Ricerca Università Bocconi

Data

Giugno 2017

Settori

Fashion & Luxury, Food & Beverage, Retail & GDO, M-Cube Eventi & Fiere,

Soluzioni tecnologiche

Radio in-store,

SPECIALE RICERCA: UNA COLONNA SONORA PER LO SHOPPING

Pubblicazione Largo Consumo  Inserto Speciale Ricera – Giugno 2017

Fonte: ricerca del Cermes dell’Università Bocconi “Music Design nell’esperienza d’acquisto” (Nov. 2016). Sponsor della ricerca M-Cube Digital Engagement, Italia

La musica nel punto vendita, valorizza il brand e intrattiene clienti e staff quando piace, distrae e infastidisce se selezionata male. Lo dice una ricerca del Cermes dell’Università Bocconi.

Le percezioni manageriali sul tema sono state analizzate tramite un questionario telefonico, che ha coinvolto 300 catene italiane con almeno 30 pdv, del settore Retail, Food, Telco, Finanza e servizi.

MUSICA NEL PUNTO VENDITA IN ITALIA- le evidenze della ricerca

Dall’fm alla radio in-store
Quasi il 30% delle realtà considerate usa la musica in store. Spiccano l’86% dei negozi delle grandi catene italiane del food e il 72% di quelle retail.
I canali più usatii sono radio fm e web radio, ma è la radio in store a riconfermare i propri successi: il servizio personalizzato è visto come uno strumento chiave per comunicare la brand identity. Per questo emerge la disponibilità dei manager a pagare un apposito canone mensile.

A OGNI BRAND LA SUA MUSICA: le testimonianze dei retailer

Abbiamo un palinsesto che veicola messaggi ad hoc. Stiamo pensando a dei messaggi ai dipendenti con funzione motivazionale o formativa…

Tea Della Pergola, Euronics

Ci siamo rivolti a un servizio professionale per un’interpretazione musicale del nostro brand pensando soprattutto ai nostri dipendenti…

Francesco Bottigliero, Brunello Cucinelli