M-Cube Magazine

WAYFINDER INTERATTIVI: NUOVI FORMAT E NUOVE APPLICAZIONI

wayfinder_interactive_

Sostituire una mappa o una cartina con un display interattivo è una strategia a valore aggiunto. Localizzare nello spazio un prodotto o identificare immediatamente l’itinerario utile al raggiungimento di un’area di interesse è molto più di un semplice servizio di orientamento.

Way finder o wayfinder interattivi all’ingresso di un palazzo, nel crocevia di un centro commerciale, nella hall di un albergo o all’entrata di un ascensore. Declinazione più funzionale delle classiche mappe o cartine, questo tipo di postazioni interattive, chiamate anche path finder, aiutano gli utenti a trovare prima ciò che stanno cercando.

Nell’era di Google maps e degli smartphone con Gps, infatti, la geolocalizzazione rimane una componente di servizio fondamentale. A rendere più funzionale un Way finder oggi non è solo la sua dimensione, che rende più leggibile la visualizzazione: il fatto che la mappa sia orientata nel modo corretto, rispetto alla posizione dell’utente che si muove a piedi, la rende anche più affidabile rispetto a sistemi agganciati al giroscopio del telefono che, troppo sensibili ai micromovimenti della mano, spesso generano confusione rispetto alla direzione da prendere. E non solo.

QUANDO IL SERVIZIO DI INFOMOBILITA’ FA LA DIFFERENZA

Il digital signage permette di creare soluzioni di Way finder per ogni tipo di esigenza. È così che si garantisce un vero e proprio servizio di infomobilità che mostra all’utente il percorso ottimale per raggiungere i diversi punti di destinazione, in modo interattivo, facile e immediatamente comprensibile.
La possibilità di localizzare nello spazio un prodotto, un servizio o una qualsiasi area di interesse risolve tutte le problematiche di orientamento e di reperibilità, rendendo queste soluzioni ideali per più ambiti applicativi:

  • Mall commerciali
  • Grandi negozi
  • Business center
  • Alberghi
  • Uffici
  • Aeroporti e stazioni
  • Ospedali

 

ECCO COME FUNZIONA UN WAY FINDER INTERATTIVO

Grazie a un software di tracciamento del percorso interattivo, quando l’utente tocca la mappa visualizza immediatamente il nome di quell’area e un’eventuale breve descrizione più specifica. Grazie all’integrazione di funzionalità più avanzate, è possibile abilitare la ricerca di determinate tipologie di prodotto (o, nel caso di una mall commerciale, determinate tipologie di negozio) ricevendo la segnalazione dell’area in cui si trovano rispetto alla mappa. Non solo: l’interfaccia utente può essere formulata per una visualizzazione in formato 2D o, nella versione più evoluta, in formato 3D.

 

IL SEGRETO E’ UN CONTENT MANAGEMENT SYSTEM EVOLUTO

L’interattività tecnologica associata all’uso di display touch screen oggi consente di declinare il servizio aggiungendo valore. Per un’esperienza aumentata, ad esempio, l’utente può scaricare il percorso anche sul proprio device mobile. Oltre alla visualizzazione della cartina è possibile associare altri contenuti aggiuntivi, promozionali o informativi. Ecco qualche esempio che racconta il ventaglio di opzioni:

  • Tastiera interattiva: inserire a video l’immagine di una tastiera rende più facili e intuitive le ricerche di destinazioni o di altre informazioni associate a prodotti, eventi o servizi. È possibile consultare la mappa generale oppure svolgere ricerche per elenco alfabetico, per nome o per categoria.
  • Pop up: sulla mappa è possibile aggiunge un pop-up che mostra informazioni di dettaglio in merito alla posizione specifica scelta dall’utente, in merito al prodotto che sta cercando o, se si tratta di un punto vendita, in merito a una determinata promozione.
  • Modalità di ricerca: il sistema consente di impostare la ricerca per nome, categoria, piano o prodotto
  • Funzione zoom: è possibile ingrandire la mappa per entrare nel dettaglio della navigazione
  • Funzione Pin point: un altro importante contributo di una soluzione Way Finder è la possibilità di segnalare all’utente che si è perso, il suo posizionamento nello spazio tramite un pin che indica “In questo momento ti trovi qui”
  • Funzione itinerario veloce: l’utente può scegliere quale può essere il percorso più veloce per la destinazione
  • Viste panoramiche a 360: la visualizzazione della mappa può essere progettata in maniera più sofisticata, consentendo una vista a volo d’uccello o una vista in soggettiva che permette di visualizzare l’itinerario potendo procedere in tutte le direzioni. Grazie alla mappa digitale interattiva precaricata, l’utente ha così la possibilità di avere una visione d’insieme della location, studiando il percorso di destinazione a lui più congeniale.
  • Indicazioni per utenti con disabilità: è possibile configurare una mappa che presenta itinerari dedicati e deviazione disponibili
  • Multicanalità: utilizzando un Qr code i visitatori possono scegliere di scaricare la mappa con tutte le indicazioni direttamente sul loro smartphone o sul loro tablet.

 

USER EXPERIENCE: TANTE LE CHIAVI DI SERVIZIO

La progettazione di un wayfinder include una componente hardware, una componente software e una componente gestionale. La qualità e l’efficacia di una soluzione dipendono dalla definizione della migliore user experience. I designer devono risolvere modalità di navigazione e funzionalità del sistema per garantire la massima soddisfazione dal servizio, che va sempre contestualizzato. Non esiste, infatti, una soluzione generalista. Un Way finder presuppone sempre un’analisi capace di valutare diversi aspetti:

  • il luogo in cui il sistema deve essere installato
  • la quantità di installazioni necessarie
  • la specifica tipologia di utilizzo
  • quali e quante informazioni dovrà gestire la soluzione
  • a che tipo di target si rivolge
  • il brand che deve rappresentare

 

ANCHE LA GESTIONE E’ FACILE

I Wayfinder uniscono ergonomia e strategia. Grazie a un sistema di back office evoluto è possibile riconfigurare l’assegnazione delle location sulla mappa interattiva, garantendo così l’aggiornamento automatico. Un altro vantaggio è che il servizio può essere esternalizzato: un portale di gestione online permette al provider di procedere agli aggiornamenti necessari da remoto.

Laura Zanotti, Giornalista e Technical Writer

21 Marzo 2019

Newsletter

Cliccando “registrati” accetti di ricevere la newsletter bi-mensile di M-Cube

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing. Cliccando su “registrati”, accetti che le informazioni fornite siano trasferite e elaborate da Mailchimp. Mailchimp privacy practice..